TREKKING CRETA EST

Item Code: 21-4074
850.00

8 giorni

Durata del Tour

Hotel

Pernottamenti

Croazia

Paese

4 Magggio

Partenza Viaggio

TREKKING CRETA EST

Forse l’area più incontaminata dell’isola, Creta Est è lontana dai grandi flussi turistici e ricca di storia circondata da vegetazione mediterranea. Il trekking si snoda attraverso grotte, gole rocciose (Kritsà) con abbazie, monasteri antichissimi (Toplou) e aree archeologiche minoiche (cima di Karfi). Lungo la costa ci potremo arenare sulla spiaggia di Vai con il suo palmeto come un’oasi verde nel deserto; per poi godere dell’atmosfera delle tipiche taverne greche a Kato Zakros o Palekastro e nei piccoli paesini dell’altipiano di Lassithi.

 

Durata del Tour

Dal 4 al 11 maggio 2024

Documento richiesto

Carta identità valida

N.B. Il trekking proposto consiste in 8 giorni e 7 notti ed è suscettibile di modifiche, per orari di arrivo e partenza dei voli o per cambiamenti atmosferici, ad insindacabile giudizio della ns. guida accompagnatrice!

INFORMAZIONI UTILI

Le escursioni sono di livello medio e affrontabili da persone abituate a camminare 4/5 ore al giorno, le distanze e i dislivelli sono più che abbordabili mentre il fondo del terreno, prevalentemente roccioso e sconnesso, può rappresentare l’elemento di maggior difficoltà.

Il percorso ad anello della gola di Mèsonas presenta dei tratti esposti e qualche passaggio dove è necessario aiutarsi con le mani,  può risultare difficile a chi soffre di vertigini.  Ma valuteremo di volta in volta!

Cammineremo con zaino leggero, in quanto il bagaglio pesante sarà sempre trasportato dall’organizzazione.

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE COMPRENDE

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE NON COMPRENDE

Incontro con il referente locale e trasferimento con minivan a Palèkastro (2h30m ca.) Sistemazione in albergo e cena (bevande escluse) a Palèkastro.

Lungh.: 12,6 Km 

Disl.: +515m / -496m 

Tempo (senza soste): 5h 

Difficoltà: ●●○○○ 

Splendido itinerario che inizia dalle rovine della città dorica di Ìtanos e si sviluppa in direzione sud lungo la costa orientale di Creta. Lungo il percorso si incontrano la famosa spiaggia di Vai con il suo palmeto, ripide scogliere, splendide vedute e, soprattutto, numerose piccole baie deserte dove sarà difficile resistere alla tentazione di sfilarsi gli scarponi e tuffarsi nelle acque turchesi. 

La prima parte è su un terreno a tratti sconnesso con fondo roccioso e presenta numerosi saliscendi con un paio di ripide ma brevi discese. La seconda parte è molto agevole, sostanzialmente pianeggiante, con ampi tratti sulla spiaggia di Kouremenos ed ultimo chilometro su strada sterrata e asfalto che, attraversando la baia di Chiona e l’insediamento minoico di Roussòlakkos, riporta a Palèkastro e all’hotel.

Lungh.: 11,6 Km 

Disl.: +450m / -380m 

Tempo (senza soste): 4h30m 

Difficoltà: ●●○○○ 

Lasciata Palèkastro ci si incammina in direzione sud seguendo un percorso che attraversa una zona di campagna coltivata ad ulivo. Superato l’insediamento di Agathiàs prima e un arido e basso monte poi, si ridiscende alla costa in corrispondenza delle spiagge di Schiniàs

Da qui, seguendo la linea costiera, si cammina su un fondo roccioso privo di particolari difficoltà fino a raggiungere un’ampia baia e la spiaggia di Karoumes posta allo sbocco della Gola di Chochlakiès. Si risale quindi la facile gola caratterizzata dalla presenza di alte pareti di roccia e grandi massi fino al piccolo villaggio di Chochlakiès da dove con il minivan raggiungiamo Kato Zakros.

Lungh.: 13,9 Km 

Disl.: + / -582m 

Tempo (senza soste): 4h30m 

Difficoltà: ●○○○○ 

Il percorso odierno è parte del sentiero europeo E4 che attraversa Creta da est a ovest.  Partendo da Kato Zakros, prima di addentrarsi nella gola, è possibile visitare il sito archeologico del Palazzo Minoico di Kato Zakros (non incluso). 

La gola, nota anche come “Gola dei Morti” in quanto nelle cavità delle sue impressionanti pareti rocciose sono state rinvenute numerose sepolture di epoca minoica e preistorica, è percorsa da un sentiero battuto e ben tracciato che termina a pochi chilometri da Zakros, il maggiore villaggio della zona. Dopo una passeggiata alle sue preziose fonti d’acqua, si rientra a Kato Zakros seguendo un sentiero roccioso che sale sul monte Mavros Deltis e si snoda sul versante settentrionale della gola in un paesaggio petroso, arido e brullo ma che offre una bella vista sulla baia sottostante.

Lungh.: 8,9 Km 

Disl.: + / -640m 

Tempo (senza soste): 4h30m 

Difficoltà: ●●●○○ 

Partendo dal sito dell’antico insediamento minoico di Azoriàs, si risale, seguendo una vecchia condotta d’acqua, l’imponente Gola di Mèsonas nel cui particolare microclima hanno trovato la loro dimora ideale numerose specie di piante e fiori. All’uscita della gola incontriamo l’insediamento abbandonato di Tsamantìs e quindi il sito minoico di Kastro dal quale si gode di una splendida vista sulla costa settentrionale di Creta. 

Da qui si ridiscende a Kavousi percorrendo un tratto di sentiero europeo E4 e passando ad ammirare il maestoso ulivo millenario di Kavousi che si stima abbia circa 4000 anni di vita.

Lungh.: 7,2 Km 

Disl.: ± 198 mt 

Tempo (senza soste): 3h 

Difficoltà: ●●○○○ 

Dopo colazione, breve trasferimento a Plaka da dove imbarcarsi per l’isola di Spinalonga, un’isola fantasma, una città fortezza fondata dai veneziani, espugnata dagli ottomani e riconvertita in lebbrosario agli inizi del ‘900. Spinalonga è un concentrato di storia, arte, sofferenza e appassionanti vicende umane. Una piccola perla semi sconosciuta e “riportata in vita” dal romanzo L’isola di Victoria Hislop e dalla serie televisiva da esso tratta e famosissima in Grecia, To Nisì

Dopo la visita di Spinalonga, breve trasferimento ad Elounda e partenza per il trekking. 

Itinerario su sentiero ben segnalato che aggira la parte centrale della penisola di Kolokitha, il tratto di terra che chiude parzialmente la baia di Elounda. Partendo dalla laguna di Elounda (dove sono sommersi i resti dell’antica città di Olous e delle saline veneziane) e oltrepassati i vecchi mulini a vento, si segue dapprima la strada sterrata che costeggia il versante occidentale della penisola e poi il sentiero che sale all’interno (77m slm) e ridiscende sulla costa orientale. Dopo la chiesa di A. Fokas, si prosegue lungo la costa fino ai resti di una basilica paleocristiana e alla spiaggia di Kolokitha. Un tratto su strada sterrata riporta al punto di partenza.

Colazione e trasferimento con minivan a Cnosso (1h10min) e visita guidata del sito archeologico. Trasferimento con minivan all’hotel di Iraklio (10 min) e
pomeriggio libero (possibilità di visita del Museo Archeologico -non inclusa-, del centro della città e shopping).
Il referente locale vi saluta.
Cena libera (non inclusa) ad Iraklio

Colazione e trasferimento all’aeroporto (libero, non incluso). Volo di rientro in Italia.

TREKKING CRETA EST

Prezzo da € 850,00

Sistemazione in camera singola -solo su richiesta e se disponibile € 250,00

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Nome